Scrivo questa cosa a distanza di qualche giorno da quando mi è venuta in mente e un po’ mi dispiace.

Allo stesso tempo sono felice di averla ancora con me e spero di farla diventare una delle mie compagne di viaggio.

“Ogni singolo gesto” è quello che mi dico quando sento che mi sto perdendo e che ho difficoltà a stare nel presente. In poche parole significa prestare la mia attenzione a quello che sto facendo in quel momento, trovandone il più piccolo dettaglio.

Provo a spiegarmi: molto riguarda le mani. Immagino di avere una telecamera o l’obiettivo di una macchina fotografica sulle mie mani che stanno facendo qualcosa (lavare i piatti, scrivere, cucire…) e immagino di immortalare quel momento rendendolo bellissimo.

Aggiungo anche particolari diversi come i suoni, se fosse un film il suono che si sente in questa scena sarebbe bellissimo, e così gli odori, e le consistenze…

Ogni singolo gesto diventa un capolavoro. La bellezza è nelle mie mani, posso crearla in ogni momento. Non serve che sia vista da milioni di persone, o da una persona in particolare che non sia io. Mi basta sapere che sto creando “bellezza” e perfezione. La vera perfezione, non quella del risultato finale che risponde a standard e aspettative, non me ne frega niente di quello, almeno fino a che non sarà un “singolo gesto”. Per ora sto creando un capolavoro e non voglio essere disturbata!